Bullettino archeologico sardo ossia raccolta dei monumenti antichi in ogni genere di tutta l'isola di Sardegna — 1.1855

Page: 25
DOI issue: DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/bullarchsardegna1855/0031
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
ULTIME SCOPERTE

Nello scorso mese di Febbrajo si scoperse una nuova e
ricca tomba in Tharros dove si rinvennero molti oggetti
d' oro nel valore, come scrivono quelli che li videro, al-
meno di Ln. \ 500. Tra questi oggetti il più singolare
era un avvoltojo di oro massiccio che pesava Ln. 500 ,
ed un diadema, o altra fascia in lama dJ oro congegnata
con cerniere per potersi piegare, adorna di geroglifici e di
altre pietre. Mi riferiscono che V inventore non la volle
cedere a nessuno, ma che per ricavarne maggior profitto
pensava di portarla in Firenze , dove in altre occasioni ha
venduto altri oggetti delle medesime località con maggior
utile di quello che trova in patria. Auguriamo la fortuna
che si merita a codesto speculatore.

Lo sparviere poi (Phrè) fu portato in Cagliari negli
scorsi giorni ad un argentaro, e perchè non lo volle pren-
dere al prezzo esorbitante che il venditore gli dimandò ,
lo riportò via. A noi non fu possibile il poterlo vedere,
solamente ci portarono alcuni anelli e qualche frammento
d1 oro con due amuleti in questa materia che hanno scol-
pito in rilievo uno scarabeo alato dentro una barca. Si-
milmente alcuni globetti di monile in oro ben lavorati e
tempestati di piccoli dischi e di mosche o api che siano.

Ci portarono anche degli scarabei in agata bianca, ed
in corniola montati in oro che non ci vollero cedere.
Forse sono gli stessi che testé ha acquistato il Sig. Vian-
cini, Segretario dell'Intendenza di Sassari. Appena che avremo
gì' impronti ne faremo parola , e ne daremo la rispettiva
spiegazione.

Anche in Cagliari nella scorsa settimana venne scoperta
una piccola sepoltura dal Sig. Michele Rachi in vicinanza ad
un suo giardinetto che possiede in Sant Avendrace. Egli fu
cortese di darcene avviso, come subito vi ci siamo portati in
compagnia del Prof. Bellini, e Prof. Pisano. E una sepoltura
loading ...