L' arte: rivista di storia dell'arte medievale e moderna — 23.1920

Page: 8
DOI issue: DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/arte1920/0034
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
MARIA KRASCENINNIKOVA

nello stesso foglio, due teste in profilo, sormontate
da cappelli a cono.

Tra gli altri disegni che si riferiscono all'affresco
di S. Anastasia sono alcuni studi per il cane levriere
e per il cavallo.

Il cane (fig. 2) (C. V., 6) sta in atteggiamento di
aspettativa, poggiandosi su quattro zampe snelle e
muscolose. Nella curva del corpo slanciato, nella

mossa ritmica della lunga coda pendente, predo-
mina la caratteristica linea arcuata del Pisanello.
11 pelo liscio, segnato a piccoli tratti, aderente alla
superficie, rende meravigliosamente le qualità del
mantello di levriere; il muso aguzzo si protende e si
piega in atto di osservare; l'occhio fine, penetrante,
il piccolo occhio degli animali pisanelliani, in-
daga, avvertendo il pericolo imminente. La testa è
disegnata con finezza incomparabile; gli orecchi si
accartocciano, scossi da fremiti che si propagano
per il mantello dell'agile corpo; la bocca sottile e
pendula, le molli cartilagini del naso sono interpre-
tati con insuperata acutezza dal vero: nelle zampe,
le unghie si disegnano una ad una. La struttura

anatomica del corpo agile e nervoso è segnata me-
diante piccoli tratti risoluti e forti. È uno dei più
begli studi pisanelliani, superiore anche alla pittura
per sottigliezza di esecuzione e sorprendente ve-
rismo.

Studio di cavallo preso da tergo (C. V., y) (fig. 3)
(tra la principessa e S. Giorgio nell'affresco), squi-
sito per il segno delicato e robusto nello stesso

tempo. Il dorso opulento del cavallo è modellato con
rara delicatezza, leggermente, da sfumato tenero e
raro, quasi leonardesco. Il cerchio convesso del-
l'occhio sinistro, visto dal fianco, si profila con sin-
golare espressione di aspettativa rassegnata. L'o-
recchio è teso come se il cavallo fosse preso dallo
spavento, avvertendo 1' avvicinarsi del pericolo.
Lo studio minuto dei particolari si rivela nel sa-
piente disegno dei ferri, della criniera e della
coda attorcigliata e legata a guisa di treccia.

Chiara rispondenza si trova pure fra uno studio
di muletto e una testa nell'affresco di S. Anastasia.
Il muletto è disegnato di profilo, con tutti i fini-
menti, con briglia riccamente adorna; appunta

Fig. 2 — Pisanello: Studio per raffresco in S. Anastasia. — Parigi, Louvre.
loading ...