Ficoroni, Francesco de'
Le vestigia e raritá di Roma antica — Rom, 1744 [Cicognara, 3722]

Page: 34
DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/ficoroni1744/0051
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
Le Vestigia di Roma Antica
ÌMP. CAES. FU CONSTANTINO. MAXIMO
P. F. AVGVSTO . S. P. Q^R.
QVOD. INSTINCTV . DIVINITATÌS. MENTIS
MAGNITUDINE . CVM . EXERCITV .. SVO
TAM . DE . TYRANNO . QUAM . DE . OMNI . EIVS
FACTIONE . VNO. TEMPORE. IVSTIS
REMPVBLICAM , VLTVS . EST. ARMIS
ARCVM . TRIVMPHIS . INSIGNE . DICAVIT .
11 titolo di Masiìmo trovasi anche nelle di lui monete , e
le parole = InBinBu Dimnitatls , sono degne di qualche o£»
servazione . Le lettere incise sono palmari, come in altri Edi»
ficj 3 e secondo l'antica magnificenza > erano (tate ripiene d'ai*
trettante lettere di metallo dorato incastratevi, e di sì fatta
indoratura 3 che era a guisa di sottilissìme lamine d'oro, come,
costumarono gli antichi dorare non pochi loro metalli a dimo-
strandolo le grolle quattro colonne della Basilica Lateranense,
e la (tatua d'Ercole del Campidoglio. In una letteraM.ritro-
vata da un muratore nel rifare le fondamenta d' una casapresso
il Foro Trajano, vi si trovò un zecchino d'oro efsettivo,- e chi
sa, che non appartenesse a qualche Edificio di Trajano abbatu-
to al tempo de Goti ? Il primo però che patì disastro , fu il di
lui celebre Arco Trionfale , del quale ne venne composto que-
llo di Costantino, satto ripulirete restaurare d'ordine del buo-
no zelo del defonto Som.Pont. Clemente XII. , ed eccone il
disegno della (lia veduta intagliata avanti detta reStaurazione*
A prima viSta vi può 1* intendente distinguere il Secolo,, in cui
fioriva la fcultura coli* altre buone arti , e quello della loro
decadenza , poiché tutti i bassìrilievi nel principio d' ambe-
due le facciate , I quali appartengono a i fatti di Costantino >
sono di sì povero scalpello , che non è da dolerli, (e consu-
mati appena si distinguono .
ì due primi balììrilievi d' una facciata mostrano, non so
come > V afìsedio , e presa della Città di Verona , e la batta-
glia data a Massenzio sui ponte Milvia . Neil' altra facciata
riguardante 1' Esquilino, vi è una turba di popolo avanti ad
alcune figure sedenti, forsè per ricevere la liberalità del Prin-
cipe , AH' intorno dell' Arco la marcia dei suo esercito a pie-
di*
loading ...