Ficoroni, Francesco de'
Le vestigia e raritá di Roma antica — Rom, 1744 [Cicognara, 3722]

Page: 175
Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/ficoroni1744/0223
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile


T

3 Per quei
ile • '
r ' pQlcliè
?>*
' ll tr°Va(Fe
,eran2a 4
l^7. pub;
ila Sperai
?° rimana
Scipio dei
di olle nel
trara 3 tr0.
di Ila due
t0 vi è gai;
via in pia.
alire .
o contiguo
"rie di fai).
i quale.do-
poi non se<
\ due altre
ia comoda)
iRoma di'
Gallicano,
)re del Gè-
passa sopra
cinque é
ìentata per

CA-

LIBRO Primo Capitolo XXVII. r 175
CAPITOLO XXVIL
Delle curiofìtàfuori della Porta s
e via JNomentana,
PER lo dilatamento delle mura fatto da Aureliano non
può sapersi il sito dell'antica Porta Nomentana , ma
principiando dal Palazzo Pontificio del Quirinale per larga
via ornata d'edisicj , si va direttamente per un miglio alla
Porta Pia , così detta da Pio IV". , che la fece rifare dal Bo-
narruoti , benché al di fopra noti è terminata . Indi prosiegue
l'altra diretta 3 e larga antica via sparsamente selciata fra
ville, e vigne , dove ad un altro miglio in circa si tro-
va a iinisìrà il cimiterio , e V antica Chiesa di S. Agnese , e
di Santa Costanza ; e lìccome il corpo di S. Agnesa fu ritro-
vato al piano delle catacombe ; così in detto sito venne fab-
bricata la sua Chiesa , e perciò vi si seende per larga scalinata
di marmi, nelle cui pareti sono affitte non poche iscrizioni
sepolcrali Cristiane dì dette catacombe , le quali si trovano
e (Te re una parte della Roma sotterranea degli antichi Cristia-
ni. E' questa Chiesa una delle nobilitate di colonne da' primi
Santi Pontefici, poiché la nave ha sedici grotte colonne di di-
versi pregiati marmi ,. fra le quali due di Porta Santa , e due
altre di paonazzetto con cento quaranta fine scannellature per
ciaseuna , che sono le uniche , che di simile bizzaria si trovi-
no in tutta l'antichità . Sopra a dette sedici colonne ve ne
sono altrettante * ma di minor grossezza . Nella tribuna
d'antico Mosaico vi è col nome la figura di S. Agnese , e ne
i lati due altre di Santi Pontesici ; e dove non sono lavori di
Mosaico , è riverita di tavole di porfido , e di altri marmi .
Nella nave fìnistra è assida una gran tavola di marmo con
iscrizione in versi di San Damaso Papa in onore della Santa.
Quel che di più pregiato s' ammira in questa divota Chiesa ,
sì è la (tatua antica d'alabastro Orientale, con piedi , mano, e
teda di metallo dorato moderno. Rappresenta S.Agnesa, ed è
nell'Akar principale ornato all' intorno^jii^quattro colonne
non


UBM
loading ...