L' arte: rivista di storia dell'arte medievale e moderna — 23.1920

Page: 96
DOI issue: DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/arte1920/0122
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
BÓLLE ft-t NÒ &IBLIOGRA PICO

52. Gnoi.i (Umberto), Andrea d'Assisi detto
l'« Ingegno ». (Rass. d'Arte, gennaio-febbraio 1919).

Raccoglie molti documenti intorno .1 T'Ingegno», che
ce lo mostrano dal 1501 al 1516 in Assisi, intento ad ognil
officio, fuorché di pittore. Sicché potrebbe aver ragione i
Vasari ed esser in parte vera la notizia da lui raccolta di
una malattia d'occhi, che avrebbe costretto Andrea d'As-
sisi a tralasciar la pittura.

53. Romani (Giuseppe), Una scultura inedita di
Jacopo della Quercia. (Riv. Critica d'Arte, maggio-
giugno 1919).

È una buona cosa, ma soltanto della Scuola di Iacopo
L'illustratore dimentica la grande statua con poche va-
rianti esistente nel Museo di Copenaghen e illustrata dallo
Schubring, parmi, come di Giov. Turini.

54. Kutschera-Wohorsky (Oswald von), De
Mercato Nuovo zìi Udine und seine Kunstdenkmaler
(Kunst. u. Ksthandwerk, 1919, 9-10).

È un contributo alla storia della piazza italiana e allo
svolgimento della scultura dal Tre al Cinquecento, intelli-
gentemente condotto. Notiamo fra l'altro un buon esame
della Madonna di Bart. Buon nella loggia, la pubblicazione
di alcuni schizzi tiepoleschi (Bibl. di Udine), che dovevano
servire, e non servirono, per la decorazione della piazza, e
la illustrazione di un S. Rocco, scultura lignea in una nicchia
esterna di San Giacomo, opera di Stefano di Settecastelli
che troviamo anche a collaborare con Leonardo Thanna,
autore della Pietà del 1488 nel Monte di Pietà di S. Daniele
del Friuli.

55. Mauceri (E.), Nuovi documenti inediti in-
torno alla scultura e pittura messinese del sec. XV.
(Rass. d'Arte, marzo-aprile 1919).

Il primo documento riguarda un Iacopo de Chirico, pit"
tore messinese, che si obbligava a dipingere un'ancona per
S. Maria di Gesù nel casale di S. Filippo presso Messina;
due altri rogiti riguardano una Tancea, sorella del padre
di Antonello, e un Berto de Chirico, probabilmente fratello

dell'altro suddetto. Antonello Freri, scultore, appare in un
quarto documento; e in altri Giovanni Resaliba intaglia-
tore, Giordano fratello di Antonello che nel 1479 si obbli-
gava a dipingere un gonfalone. Un altro gonfalone dovevano
dipingere nello stesso anno Pietro Pidi e Bartolomeo Fingi-
tore. Il M. chiude la notizia, illustrando una pietra tombale
ancora ignota esistente nel Museo messinese e commemo-
rante lo scultore barcellonese, operante in Sicilia, Jaino Sisa.

56. Malaguzzi-Valeri (F.), I migliori dipinti
della Pinacoteca di Bologna.

Non si comprende lo scopo della pubblicazione di questi
mediocri clichés di quadri in gran parte arcinoti; fiancheg-
giati da osservazioni assolutamente peregrine, e preceduti
da una prefazione sgrammaticata (pag. 17, riga 25); la
scelta è anch'essa discutibilissima.

57. Fry (Roger). Notes on the exhibition offio-
rentine Painting at the Burlington Fine Aris Club.
(Buri. Mag., luglio 1919).

Appunti acuti ed eleganti sull'ultima esposizione del
Burlington Fine Arts Club, dove apparvero tanti capolavori
dell'arte fiorentina.

Il Fry più si sofferma sul Cristo ch'egli crede di Giotto, di
Lady Jekyll, su una Crocefissione del Daddi, del sig. Harris,
sulla predella dell'Angelico con un miracolo dei SS. Cosma
e Damiano (Coli. Spencer Churchill), sulV Annunciazione
del Botticelli di Glasgow; sui famosi dipinti di cassone di
Pesellino (Lady Wantage) e sulla Battaglia dei Centauri e
dei Lapitì, opera fra le più strambe e profonde di Piero di
Cosimo (Coli. Richetts and Shannon).

58. Ricketts (Ch.), Antica pittura fiorentina al
Burlington Fine Arts Club. (La Ronda, settem-
bre 1919).

È una rassegna bene delibata di quanto di meglio appa-
riva in quella esposizione. Il Cristo di Lady Jekyll è per il
Ricketts un Giottino.

Redattore del Bollettino : Roberto Longhi.

Per i lavori Pubblicati ne U ARTE sono riservati tutti i diritti di proprietà letteraria ed artistica

per l'Italia e per l'èstero.

Adolfo Venturi, Direttore.

Roma, Tip. dell'Unione Editrice, Via Federico Cesi, 45.
loading ...