L' arte: rivista di storia dell'arte medievale e moderna — 27.1924

Page: 1
DOI issue: DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/arte1924/0027
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
QUADRETTI IGNOTI DEL PESELLINO

NELLA GALLERIA DI LE MANS

La Galleria di Le Mans possiede due gemme del primo quattrocento fiorentino: la
Morte di Assalonne e gli Ultimi giorni di David, frammenti di predella di Francesco Pe-
sello, di rara elezione anche nell'opera di questo delicato, preciso, tranquillo compositore.

Fig. i. — Pesellino : Morte dì Assalonne. Galleria di Le Mans.

Lo scomparto di Assalonne (fig. i) è un indice prezioso dell'importanza che anche agli
occhi del Pesellino ha preso il mondo a piani intarsiati, a zone di colore giustapposte
aperto dal genio di Paolo Uccello alla visione degli artisti toscani; mai il gentile maestro
della predella Doria, così compreso ancora della spirituale grazia dell'Angelico, così
intento a filigranar d'oro, miniaturista di eletto gusto, guarnizioni di vesti e di armature,
e a ridurre sapientemente, in proporzioni diminuite e perfette, il grandioso riquadrato
spazio masaccesco, ci appare così vicino all'arte di Paolo Uccello come in questo campo di

L'Arte. XXVII, I.
loading ...