Bullettino archeologico Napoletano — 5.1846-1847

Page: 137
DOI issue: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/ban1846_1847/0139
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
BULLETTINO ARCHEOLOGICO NAPOLETANO.

N.° LXXXVIII (18 dell'anno V) — i Ottobre i847-

Gli articoli, che non hanno alcuna sottoscrizione, sono dell'editore cav. Francesco M. Avellino.

Bibliografìa. Ballettino dell'istituto di corrispondenza archeologica del 1846' : Jìne delnum. LXXXV11
e de' "precedenti. — Annali dell Istituto archeologico pel ì84S: Jìne del num.LXXXVI e dé
precedenti. — Colajanni, sopra alcuni ruderi esistenti nel li Abruzzo ulteriore.

Bibliograjia. l'a. dice probabilmente unica nelle iscrizioni romane)

non ha difficoltà, ma meno agevole è il supplimento de'

Bullettino dell' istituto di corrispondenza archeolo- tre aitimi versi. Nel penultimo non può supplirsi /. D .;

gica pel 1846: Jìne del N. LXXXF e de' pre- D . D perchè mancherebbe il nesso col verso precedente^

cedenti. Propone pur l'a. il supplimento tàeaiJX . S . P . ANXA-

TIBVS / . D . D . Dfec. et HS IIII N in dedicatone

2. Iuvavia in Pelìgnis. L'a. ricorda la lapida divisit,ma pur lo esclude, giacché il dare convenir

gndiana 122, io letta già nella borgata d'Entro- può al luogo della sepoltura conceduto e quasi posse-

dacqua al sud di Sulmona, dove come nel vicino Ba- duto da' mani del defunto, ma disconviene ad nn luogo

gnara più iscrizioni si son rinvenute. — 3. Anxates pubblico, ove alcuno costruisca un edificio pubblico^

in Marsis. L'a. ne ha trovala menzione in un fram- Supplì quindi prò ludis dando a questa frase la signi-

mento inedito tratto da certe schede di gran conto ficazione cbe i magistrati in vece de' ludi, che avreb-

ma senza indicazione del luogo ove fu trovato, e ch'egli bero dovuto fare a loro spese , facessero qualche altra

presenta così da lui supplito col paragone della grute- cosa di utilità pubblica p. e. una porzione dell'anfiteatro

riana 435,8, vista e ripetuta dal Febonio p.179 : 0 il lastricato di nna strada co' serbatoj d' acqua. Io

C. «MAREDIO . C . P . FAB questa occasione l'a. mi fa l'onore di citar gli esempli epì-

tuslO . MI . VIR . I . D . QVAEST grafici da me recati nella p. 246 del II volume degli

p .r .p . oLIM . Q . R . P - CVRAT opuscoli soggiugnendo non convenir meco nella spiega-

apud z'OVEM . STATOR . IIII . VIR . I . D zione di quella forinola. Ed io volentieri abbandonerà

ileR . S . P . ANXATIBYS la spiegazione, che altra volta seguii, e che è di altri

prò /wD . D . D (vedi p. e. il Morcelli lom. I p. 338), tanto più che la

fec . ex H-S IIII N spiegazione del sig. Mommsen parmi che possa anche

Gli Anxates, come l'a. osserva, non sono i Lancianesi appoggiarsi coli'autorità di altro marmo pompejano ,

che furono ascritti all'Aniense non alla Fabia tribù. Nel? che io pur pubblicai nella pag. 212 del citato volume

l'incertezza del prenome e del cognome il gentilizio è degli opuscoli-, e del quale non veggo ch'egli faccia

fissato dalla muratoriana 154-8,1 proveniente, come que- nso. Cita qui l'a. pure una iscrizione sorrentina già

sta novella, dalle vicinanze di Alba Fucense, e benché pubblicata , e la seguente da lui copiata in Isernia in

il Muratori legga quattro volle Maredia, pure l'a. pre- casa Ricci, e eh' egli dice inesattamente pubblicata

ferisce Amaredia, come una volta lesse il Febonio e ne' monumenti lig. Beò. del pi Garrucci p. 32 :

tre il Brocchi, potendo in alcuni luoghi essere il primo q . £>e*CENI\lVS . Q . F . Gkllus

A nascosto dal nesso. La restituzione delle cariche di iiii. wH . I. D . PRO , CENA . IIII . VIr . d * d

Amaredio (traile quali quella di curalor apud Iovem géNlQ . AEDEM . PORTIC . CTL« nata

Slalorem, che leggesi pure nella citata gruteriana, e che reFICIVND . CVRAVIT . EIDEM . Prob

anno r. 18
loading ...