Bullettino archeologico Napoletano — 5.1846-1847

Page: 97
DOI issue: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/ban1846_1847/0099
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
BULLETTINO ARCHEOLOGICO NAPOLETANO.

N.° LXXXIII (i3 dell'anno V) — i Luglio 184.7.

Gli articoli, che non hanno alcuna sottoscrizione-, sono dell editore cav. Francesco M. Avellino.

Illustrazione di una pittura vascularia rappresentante il giuoco della cybislesis , colla notizia di altri
simili monumenti : Jlne dell' articolo inserito nel numero precedente — Notizia degli scavi
pompeiani ne' mesi di novembre e decembre ]84S, continuati ne' primi del i84j—Bibliograjia.

Annali dell' Istituto archeologico pel ì84S : continuazione del N. LXXX e de' precedenti.

illustrazione di una pittura vascularia rappreseli- la pag. 122 dopo le Phoenissae della edizione del

tante il giuoco della cybislesis-, colla notizia di Yalekenaer). Son pure da vedere le dolio annotazioni

altri simili monumenti : Jìne dell' articolo inse- dello slesso Valckenaer al citalo verso di Euripide pag.

rito nel numero precedente. 36*7, il quale riferisce simili metaforiche espressioni da

Licofrone {Cassandra 29G) , o dallo stesso Euripide ,

E un errore l'immaginare che il Terrore ed il Timo- che favellando di chi precipita da! cocchio usa la frase:

re saltassero sulle spade, ma essi tenevano in mano le eis Kp*T* irpòs yy\v iytmfiiatévTCùy (Sia. (suppl.v.6gi).
spade nude , come divinità destinate a spaventare i Non pochi monumenti ci presentano ii giuoco della

mortali : e tanto viene pure indicato dallo stesso Ap- cihistesi. Tra' monumenti di greco lavoro posso ram-

pulejo che dicendo praeliaris dcae comites armigeri, mentare ben otto vasi ne' quali si osserva : tra essi tre

abbastanza dinota che quelle due divinità fossero armate, sono già pubblicati, e cinque rimangono tuttavia inediti.

A somiglianza de' movimenti proprii della cibistesi, Di questi ultimi diamo il più bello ed interessante per

• pesci i quali fnor delle acque saltellano a capo in giù la sua novità nella tav. NI fìg. 5 di questo anno V.
sopra le onde, diconsi da Anacreonte xu/3cs-av [Od. 5i, In tutti questi monumenti sono femmine che agiscono ,
vedi la pag. 192 edit. Fischer). E per lo slesso motivo 0 interamente nude , 0 munite per decenza di una
sono chiamali generalmente vnt§tarf\xr^&S da Oppiano semplice fascetta 0 piccol calzone.

{halieu. 1 v. 173). Lo slesso Oppiano paragona ad un Quindi è confermalo da' monumenti ciò che dagli

cibistetere il delfino, il quale aggredito da molti piccoli scrittori poteva desumersi, che fossero più frequentemente

pesci, per lo dolore fa variali movimenti : le donne impiegale in questo esercizio: e per la nudità,

r », in cui si mostrano , fan confronto alle SffltUfWTOUpYò?

**vni ds Spaxnt* m( èlhaerxi ilxprr* pùw , yw^Ms y^yai di Ateneo.

«i^wrwSpi 5' èonès m parlerem0 de< vari; monuraenli disponendoli sc-

*AAoTa pev kvu* Jwtp^» **« . condo la varietà delle operazioni che ci presentano.

* Acre etc. (op. cit. Il v. 585 e segg.)- 1. Ed in prima ci offre il perfetto rivolgimento della
E notevole la comparazione ad un turbine XowXjcL, persona una piccola lekythos inedita , di altezza 0,255

simile al XóCiXowr"! rxpiccy di Nonno, ed alla verligo di proveniente da Fasano, con molta accuratezza dipinta ,
Saudiano : vedi sopra pag. 93. Per metafora Euripide 'a quale non ha molto è andata ad aggiungersi alla ric-
reila Ku/3!arrirfjp«j i guerrieri che precipitavano ca collezione Santangelo in Napoli,
quasi spenti col capo in giù [Phoeniss. v. 1158) : ove Siede sopra una sedia con spalliera una figura mu-
nota lo scoliaste indicarsi che que' moribondi agitavano liebre tutta di bianco con veste anche bianca con tratti
'e mani ed i piedi a somiglianza de' cibisleleri, e spiega di giallo, la quale suona la doppia tibia : ha gialli cal-
poi il vocabolo siti rj\$ xee>«XjÌjs irftrtWT«S (veggasi zari, e così pure i capelli. Innanzi a lei sopra un piccol

akno v. 13
loading ...