Ficoroni, Francesco de'
Le vestigia e raritá di Roma antica — Rom, 1744 [Cicognara, 3722]

Page: 157
DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/ficoroni1744/0199
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
XIV,

'to

arcata del
brutta di
'ce Tacita
esì il pros,
uranio d[
P*a l'Arco
:re del ^
iiessoAr.
Màccjiua,
levati da
-quedotto,
occa dell'
i pie delle
ì 5 perchè
iva sopni
abretti nel
via Appi»
si dispoiìi
c.I. cap.7.
'setdkm
vato dalle
tan delira
ia Milli*"
, ed an-
SE-

Libro Primo Capitolo XXIV. ,157
SENATVS
P O P V L V S Q_V E
ROMANVS
C L I V O M
M A R T I S
PECVNIA , PVBLICA
IN. PLANI TIAM
REDIGENDAM
C V R A V I T .
Questa memoria ne rende certi esfère siata (pianata 1&
parte del sito montuoso , che era non di (tante dal Tempio di
Marte , e la colonna milliaria , cominciando a misurare dall'
antica Porta Appia a pie del Celio , per la via selciatay che
ivi si vede nel deliro lato della moderna , ci conferma eiser
giulto un miglio al detto casino de' Marchesi Nari.
Dopo pochi palli proseguendo le rovine de' mausolei era
a smislra, al dir di Livio, il Campo degli Orazj; e V oliatura,
che ora si vede in una vigna con sopra casuppola moderna
pel vignajolo , è probabile , che sia slato il sepolcro della
famiglia degli Orazj , dove sorsè fu seppellita la sorella del
vittorioso Orazio da lui uccisa, scrivendo detto Livio, che le
fu satto il sepolcro di pietre quadre , e tali sono in dette ro-
vine , e si vedono le spogliate nella via pubblica .
Dopo quello si trova parimente a sinilìra il fiumicello
Aimone , che venendo dall'Acque salutari ,e d'Egeria , del-
le quali si parlerà più sotto , palla sotto la Via Appia , ed a
quello siumicello detto d' Acquaticcio , e dagli Antichi l'ac-
qua di Mercurio , venivan i mercanti a prender I-acqua per
benedire le loro mercanzie , dicendo Ovidio ;^bH-n
EB Aquà Mercurii porta vicina Capena , FaftJik<$.
Si jwvat expertis credere : numeri habet .
I Romani vi venivan a lavare il iimulacro di Cibele ;
il

*s
loading ...