L' arte: rivista di storia dell'arte medievale e moderna — 27.1924

Page: 90
DOI issue: DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/arte1924/0116
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
90

GIORGIO SANGIORGI

porte al Bargello, e nei pennacchi delle bifori del Palazzo Riccardi, stenteremmo a rico-
noscerla, così"fiorita, in un magnifico velluto policromo che n'è tutto seminato senza voler
troppo apparire (fìg. 13 B).

Egualmente l'impresa dell'Arte de' Commercianti, ch'era di fiorini d'oro in campo
rosso, potrebbe passare inosservata quale un elementare motivo vestiario qualsiasi,

A B
Fig. 13. — Stemma mediceo in forma di rosone in 1111 desco e in un velluto.

insufficiente a determinare l'epoca e il carattere emblematico del velluto che la reca
(fig. 14 A), se essa non corrispondesse appunto, nella medesima continuità tessile, in

A B

Fig. 14. — Impresa dell'Arte de' Commercianti
in un velluto e nella cornice di un trittico trecentesco.

sulla cornice del trittico dell'Orcagna, negli Uffizii, raffigurante S. Matteo (fig. 14 B),
postavi ad indicare la corporazione donatrice. Inoltre nel presente velluto conferma
l'identificazione dell'impresa la specie membranacea dell'oro, sincrona al dipinto, e il pre-
ciso diametro dei dischetti aurei collimante coi fiorini mezzi ed interi.

Ad un'altra emblematica indagine ci avvia un caratteristico gruppo di fregi a geo-
metrici intrecci, destinati in gran parte ad ornare pianete e nutrie (fig. 15), come quella
loading ...