L' arte: rivista di storia dell'arte medievale e moderna — 28.1925

Page: 154
DOI issue: DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/arte1925/0182
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
154

GIULIA SINIBAI.DI

nei volti scontenti e inquieti, nel torcersi delle lunghe figure, nella vitalità dei gesti. Il
San Lorenzo si stringe tutto allo strumento del suo martirio, rovescia indietro il capo,
piega più del possibile il polso della mano sinistra. Non bastano talora al Pontormo le
possibilità reali di articolazione dei corpi; la sua irrequietezza cerca nelle sforzature e

Fig. 2. — Pontormo : l'articolare di predella.
Dublino, Galleria.

nelle deformazioni mezzi più espressivi. Spiritualmente egli è proprio l'opposto del paci-
fico e sodisfatto Andrea, che produce senza sforzo e tanto si appaga di sè da non ritor-
nare quasi mai sulle sue prime idee, fissate rapidamente, senza pentimenti, nei suoi disegni

Fig. 3. — Pontormo: Particolare di predella.
Dublino, Galleria.

e da servirsi perfino degli stessi disegni per opere diverse. Le sue composizioni esprimono
tutte la sua serenità imperturbabile e, se tanto l'un pittore che l'altro variano aspetti fra
diversi influssi e decadono nell'attività tarda, fanno questo per ragioni perfettamente
opposte, per povertà di autocritica Andrea, per eccesso il Pontormo. Quanto a qualità di
pura linea e forma pontormesca, si vedano le teste piccole e ovali, gli occhi rotondi, le bocche
loading ...