L' arte: rivista di storia dell'arte medievale e moderna — 7.1904

Page: 337
DOI issue: DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/arte1904/0392
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
DI ALCUNI PITTORI FIORENTINI

CHE SUBIRONO L’INFLUENZA DI LORENZO MONACO 1

corso dei miei studi su l’arte di Lorenzo Monaco più
di una volta mi sono imbattuto in dipinti che rivelano
indiscutibilmente l’influenza del grande maestro
senza tuttavia raggiungere i pregi artistici delle
sue opere. In seguito a ricerche, occasionali più
che sistematiche, di tali opere, a poco a poco mi
sono convinto che sul principio del Quattrocento
esisteva in Firenze una schiera di artisti i quali ope-
ravano ancora secondo le tradizioni del Trecento.
Benché senza grande valore personale, alcuni di quei
(jÈk. Pitt°ri sono notevoli per le loro doti coloristi-
che e per il loro senso decorativo di com-
00 positori, qualità che risaltano ancor più
quando questi Trecentisti in ritardo si
collochino di fronte ai nuovi Quattrocentisti, i quali si mostrano così manchevoli dal lato
del sentimento decorativo. Ma sopratutto quegli artisti meritano di essere studiati con criteri
storici poiché in qualche maniera le idee comuni sulla evoluzione della pittura fiorentina
durante il primo trentennio del Quattrocento ne vengono modificate: Masaccio non sorse
su da un deserto, come generalmente si crede, e fra Filippo, specialmente nella sua gioventù,
fu vero figlio di quell’arte Trecentistica.

Gli angusti limiti del presente lavoro mi costringono a rimandare ad altra volta il pro-
blema dei precursori di Masaccio' e di Filippo Lippi : qui non posso dare che un breve
cenno di alcuni dei più importanti maestri di quell’epoca di transizione insieme con l’indi-
cazione delle loro opere. Non esporrò le prove delle singole attribuzioni: queste potranno
essere verificate da chi prenda in esse interessamento.

La maggior parte delle opere che menzioneremo non recano nome di autore nè sono
mai state prese in esame nella letteratura artistica: in caso contrario, ciò verrà indicato. Gli
elenchi che qui comunico non pretendono di essere definitivi, poiché raccolgono risultati
casuali e non derivano da una ricerca sistematica: sono persuaso che pazienti esplorazioni in
Firenze e nei dintorni potranno ancora arricchirli di molte altre opere, ma il punto ora essen-
ziale mi sembra sia il tracciare, mediante opere caratteristiche, uno schema preciso dello stile
dei diversi pittori.

Tutti i maestri, dei quali parleremo, riposano sulle tradizioni artistiche delle quali, sulla

1 Traduzione dal manoscritto tedesco dell’autore.

L’Arte. VII, 44.
loading ...