L' arte: rivista di storia dell'arte medievale e moderna — 7.1904

Page: 469
DOI issue: DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/arte1904/0524
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
MISCELLANEA

Di alcune opere di scultura a Parigi. — Nel museo
del Rinascimento al Louvre, le determinazioni di opere
d’arte peccano di eccessiva prudenza. Noi siamo molto
favorevoli al metodo d’indicare in generale le attribu-
zioni di scuola e di tempo, piuttosto che quelle di autori,
quando i conservatori dei musei non sieno ben certi
del nome loro; ma, al Louvre, questo metodo fa troppa
astrazione dagli studi moderni, anche quando le risul-
tanze di questi sieno accette concordemente. Così si
sono mantenuti i cartellini : école fioren-
tine, XVe siècle; école du Nord d'Italie,

XVIe siècle, ecc. Vi è ad esempio, un in-
taglio in legno, dono di M. His de la
Salle, con la semplice indicazione di
tempo (XVe siècle') e quella generale di
scuola italiana, mentre è un prezioso do-
cumento dell’attività dello studio di Fran-
cesco Raibolini, detto il Francia. Ancora il
busto di Beatrice d’ Este non porta il nome
di Cristoforo Romano. E tra le altre cose,
non determinate ancora, vi è il bassori-
lievo dato al Louvreda M.Timbal,ascritto
alla scuola di Vicenza dal Courajod.

A proposito di esso, non sarà vano
richiamare due simili bassorilievi esistenti
nel museo civico di Reggio-Emilia, che
avrebbero potuto fornire al Courajod altri
punti di partenza per ben giudicare la
scultura del Louvre. Sono due lunette
pubblicate da Francesco Malaguzzi nella
monografia su « Gio. Antonio Amadeo »

(pag. 95 e 96), e da lui indicate come
di scuola lombarda. Veramente ne’ due
bassorilievi a stiacciato, corrispondenti
col Cristo deposto nel sarcofago del
museo del Louvre, si manifesta la deri-
vazione veneta più della lombarda ; e tale
derivazione mise appunto in evidenza il
Courajod, trattando della scultura di I
M. Titubai, d’ignota provenienza, acqui- Fia
stata nel 1876 a Parigi nella via di Clichy

(L. Courajod. Quelques sculptures vìcentines àpropos
du bas-relief donne au musée du Louvre par M. Ch.
Timbal. Extrait de la « Gazzette des Beaux Arts »
Février, 1882. Paris, Champion, 1882). Per ricercarne
l’origine, il Courajod pensò di guardare tra le Alpi al
nord, Verona, Mantova e Venezia al sud, nella parte
del veneto sottomessa al duplice influsso di Donatello
e di Mantegna, specialmente di quest’ultimo. A Vi-
cenza, uno dei luoghi dove lo storico francese portò

1 — Francia (attr. al): Ritratto del card. Francesco Alidosi
Parigi, Museo del Louvre
loading ...