Bullettino archeologico Napoletano — N.S.2.1853-1854

Page: 33
DOI issue: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/ban1853_1854/0035
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
BULLETTINO ARCHEOLOGICO NAPOLITANO.

NUOVA SERIE

N.o 29. (5. dell' anno IL) Settembre 1853.

Bollo consolare.—Sugli avanzi di antiche costruzioni orizontali e poligone, che sono sottoposte alla chiesa
Cattedrale di Ferentino.—Iscrizioni latine.

'li,.. ,

Bollo consolare. SOSTENIS • GERMANICI • CAESARIS Liberti SER-

VOS del Muratori p. 922. 42. Qualcuno potrà forse

Il sig. Felice Martelli trovò agli Staffoli, paese del osservare, che i nomi delle figuline piuttosto che da

Cicolano posto fra Capradosso 1' antica Cliternia , e un cognome provengono per l'ordinario da un gen-

Fiamignano un Bollo di tegolo con questa leggenda tilizio, ma poco fastidio per ciò ci prenderemo po-

circojare tendo facilmente sostituirsi la gente Sostenia cognita

^ per un'altra lapide dello slesso Muratori 1747. lo.

■A O Convengo pure che nelle tre sigle susseguenti M rE 0

^ ^ stiano nascosti i nomi del figulo , o del proprietario

H COS ael'a fornace, per esempio Marci TErentii Onesimi,

</> ^ frequente essendo di vederli così compendiati in al-

O ^ -y tre terre colte. Tutto il resto appartiene per me al

' 3 I consolato che ne segna la data. La successiva iniziale

• , , . . . astata, ch'Ella m'indicò come non ben determinata ,

che nel mio recente viaggio ottenni di copiare dalla , t, • •■ rvu n •

. . . • . . . dovrebbe essere un 1 , ossia il prenome di 1 ito Pn-

gentilezza dei coltissimi figli di lui. La mia divinazione e ■ n , , ,T ,. i .

° ° fermo Peto console sullello, che quantunque non re-

fu FICuZma (sic) SOSTenìana MarciTErmliiOrìerMs mi m > non è M(avolta sconosciuto. Am_
VRWerniana. PAETo COSufe .(1), che Irasmis. al eh. meUo ^ io che quesla casa abbia desunta ]a sua
sig. Conte Borghesi, dal quale ricevo la illustrazione, dcnominazione dell' antica città di Prifernum notata
che io qui sottopongo , a comune vantaggio. M,la tavola peutingeriana come distante dodici miglia
» Ella mi era ignota, ma se fu rinvenuta nel Cico- ^ Amilern0t Due Sena(ori di questa famigiia sono
lano ( intendo nel territorio di Cicoli nell'Abruzzo ricor(]a(i fra j molli Patroni di certi Corporati, pro-
ulteriore ) spetterà ad un paese dell'antica Sabina, e babilmente ; Lenuncularii Ostiensi, dei quali ci ha
più tardi della Valeria , uon molto lontano per con- re]eQC0 una grantavola dell'anno 893 presso
seguenza da Roma, onde potremo giovarci degli esem- .j Grutm> p 126> L> uno e j] padre che per la sua
pi moltiplici, che ci offrono ibolli Romani. Convengo anzianila vi è segnato pe[ prjm0> e che si appellai ■
pertanto con lei, che il FIC o FIG SOST indichi il pRIFERNrys • SEX • FIL • PAETVS • ROSIANVS •
nome della fornace da cui derivi, ch'Ella supplisce q^MINVS, dj cuj torna la ricordanza in un'altra ta-
ITGulina SOSteniana,eSOSTENES difatti fu un co- voJa dej 9Q'3 (Grut 1077 l). L'altro è il figlio che
gnome libertino, siccome ci mostra il TAVBiSCVS • ^ è de(tQ parimenli T • PRIFERN1VS • T ■ F • PAE-
TVS . ROSIANVS . GEMINVS • Filius, di cui pure
(1) La linea che è davanti a PRIF non ha verun 'ratio orizon- g. y nuova memoria, coli'aggiunta della tribù Qui-
tte, ed è alquanto cuna, onde io la tenni per uno dei segni sor fl.e(JuentiSsima ad Amiterno , in un frammento
liti incontrarsi nelle figuline. nna nequeiuissiuia ,
ANXO II.
loading ...