L' arte: rivista di storia dell'arte medievale e moderna — 24.1921

Page: 125
DOI issue: DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/arte1921/0153
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
UN DOCUMENTO VOLTERRANO

125

et in aliis rebus pertinentibus ad ornamentimi dictae capellae » dovessero, i suoi esecu-
tori testamentari, spendere quella somma di danaro che fosse necessaria.1

Quando venisse a morte Filippo 0 Filippino non sappiamo, ma il 18 aprile 1423
l'esecutore del suo testamento, Gherardo ohm Cecchi Corsini, parente del testatore,
dava esecuzione alle disposizioni testamentarie del defunto, allogando al pittore Alvaro
di Portogallo la pittura della tavola che doveva abbellire la cappella di S. Caterina.2
L'atto prova che il pittore portoghese lavorò sicuramente in Volterra; nè la prova manca
d'importanza, non conoscendosi alcun documento che si riferisca alla permanenza del
pittore stesso nella città nostra.

Mario Battistini.

DOCUMENTO.

Anno domini MIIIIXXIII, inditione prima, die XVIII.mehsis aprilis.

Gherardus filius olim Cechi Corsini, contratae Sancti Angeli de Vulterris, executoris et fidei-
comissarius Filippi Simonis Bocij de Querceto ut dixit, et dedit et locavit ad depingendum imam
tabulam capellae dicti Filippi, sita in eclesia Sancti Agustini, Magistro Varbaro..., de Portogallo,
pittori quod Gherardus, nomine quod supra, promisit dare et solvere eidem Magistro Varvaro
in hunc ad tres menses proxime accessuros, florenos quadraginta auri et residuum promisit dare
dicto Magistro post pitturam dictae tabulae usque id quod prò Bartolimeum Bartalimey, quem
predictae partes eligerunt in arbitrimi ad predictam stimandam; et dictus Magister Varvarus
promisit bene dictam tabulam pingere ad penam dupli et in quarti penam et pena obligantes et
renuptiantes.

Actum Vulterris in contrata platee in carceribus comunis, presentibus Angelo Francisci
Gherardi, Johanne Neri] Iohannis de Vulterris et Paulo Iusti Pauli de Ripomarance testibus.

(Biblioteca Guarnacci, Volterra, Protocollo di Cristoforo fu Andrea Cholaj di cont.: S. Ste-
fano Notaro; [1418-28] carte 96, Cod.: segnato 44,-6-9 [inventario 8498.]

1 Ardi. Stato Firenze, Diplomatico, Convento 2 Biblioteca Guarnacci, Volterra, Cod. 8498
degli Olivetani di S. Andrea di Volterra (ad an- (44, 6, 9). Vedi docum. in appendice.
uum).
loading ...