L' arte: rivista di storia dell'arte medievale e moderna — 24.1921

Page: 197
DOI issue: DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/arte1921/0225
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
LE ARCHITETTURE DI PIETRO DA CORTONA

197

gli qualsiasi elemento, per quanto non più nuovo,
ed egli con bravura inverosimile ve !o trasformerà
e ve lo farà comparire rinnovato nell'unità com-
plessa dell'opera.

In tal modo il maestro che ben poco ci appare
come un rivoluzionario quando si considerino 1
suoi nessi con la tradizione, ci si manife:-ta come
un grandissimo e profondo innovatore quando
si considerino la singolarità e l'armoniosa bel-
lezza delle sue opere concrete, il valore delle sue

espressioni. Ora è proprio qui che in fondo consi-
stono le rivoluzioni degli artisti: nelle espressioni
concrete. Quando un problema di forma che già
si era manifestato negli immancabili precursori
giunge nella personalità di un artista a quella
profonda concreta coscienza che è per sè solu-
zione, allora sorgono le opere d'arte ed i vaioli
estetici.

Vittorio Moschini.
loading ...