L' arte: rivista di storia dell'arte medievale e moderna — 22.1919

Page: 107
DOI issue: DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/arte1919/0129
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
NUOVI DOCUMENTI ROBBIANI

pagchone l'anno dj fitto lib. cinque picciolj coè

lib. 5.

(Archivi, idem, Quart. e Goni idem, anno 1498,
Filza N° 10 a c. 339).

III.

Cito questo documento per la nascita di Madda-
lena sorella di Benedetto Buglioni per correggere
Terrore del Milanesi e degli altri nel fissare la
data della nascita di Benedetto nell'anno 1461.
Abbiamo visto nella portata fatta nel 1469 dal
padre di Benedetto che questi aveva allora 9 anni
e Maddalena 7. Se queste età fossero dichiarate
correttamente dal padre dovremmo fissare la
nascita di Benedetto nel 1459. Ad ogni modo non
venne nel mondo dopo il 10 luglio 1460. Il co-
dice citato è il primo che esiste dei battezzati e
i nomi dei battezati dell'anno 1460 (secondo lo
stile moderno) non sono ricordati.

1461

1. Adi 10 (aprile)

Madalena e Francesca di Giovannj di Ber-
nardo lastraiuolo popolo San Lorenzo.

(Archivio dell'Opera di S. Maria del Fiore,
Libro de' Battezati 1460-1466 a c. 16).

IV.

Benedetto di Giovanni Scarpellatore fa un
tabernacolo di terra cotta, figurante Gesù Cristo
in Limbo per l'orto della chiesa della SS.ma An-
nunziata. Questi documenti illustrano quello dal
Libro Ricordanze A. c. 97 pubblicato tempo fa.
Del tabernacolo non vi è più traccia. Questi do-
cumenti erano conosciuti dal Milanesi.

1. Al dì 18 di maggio 1484.

A Benedetto di Giovanni ischarpelatore adi
decto (20) F. quatro larghi d'oro in oro portò
lui detto contanti. Sono per parte di lib. cento
per fare una tavola di terra cotta di mezo rilievo
come appare alle Ricordanze A c. 97 al Quaderno
c. 89 al Libro Giallo Sto C. (c.) 434 lib. 24 sol. -
den. -.

(Archivio di Stato, chiesa della SS.ma Annun-
ziata, Libro Entrata e Uscita, 1482-1486, segnato
Corp. Sopp. 119 Cod. 247 a c. 139).

2. Octobre 1484

A Benedetto di Giovanj scharpellatore adj 16
di detto F. quatro larghj in quatrinj a lib. sei
sol. uno per fiorino portò luj detto per parte
d'uno lavoro fa a capo all'orto al Quaderno c.
1013 (?) e a Libro... c. 117 lib. 24 sol. 4 den.

(Archiv. idem, Cod. idem, a c. 167').

107

3. Magio 1485.

A Benedetto di Giovannj scharpellatore adj
decto (6) F. 4 larghi in moneta a lib. 6 sol. 1 per
fiorino portò luj decto per parte della tavola del-
l'orto al Quaderno c. - e a Libro (Giallo) c. 117,
lib. 24 sol. 4 den.

(Archiv. idem, Cod. idem, a c. 203).

4. Luglio 1485.

A M° Giovannj scharpellatore adj detto (16)
F. due larghi in moneta portò Giovannj decto
per Benedetto suo figluolo per parte del taberna-
colo a capo all'orto al Quaderno c. - e a Libro
(Giallo) 117, lib. 12 sol. 2 den.

(Archiv. idem, Cod. idem, a c. 218).

5. Ottobre 1485.

A Benedetto di Giovannj scarpellatore adi
decto (21) lib. tredicj sol. diciotto. Sono per
resto della tavola che è in capo all'orto e per luj
portò Giovannj suo padre al Quaderno c. 171
(a Lib. Giallo) 117 lib. 13 sol. 18 den.

(Archiv. idem, Cod. idem, a c. 232').

V.

Benedetto Buglione fa una figura della Vergine
per l'Opera di S. Maria del Fiore per la settimana
Santa. A giudicare dai documenti della Serie IV
e questi, Benedetto ricevette il soprannome « Bu-
glione » tra 1485 e 1491.

1. t Mcccclxxxxj

In margine: prò Benedicto Buglione.

Dicto Die (xxviii dicti mensis Martij) Itera quod
Benedicto Buglioni qui confiat figuram Beate
Marie Virginis prò pietate in Ebdomoda Sancta
Detur cera et materie prime expediens prò con-
ficiendis manibus-'et alijs membris diete figure.

(Archivio dell'Opera di S. Maria del Fiore,
Libro Deliberazioni 1486-1491 a c. 104').

2. + Mcccclxxxxi
Die nono aprilis

Dicto die Itera expensis opere lib. quatuor
sol. x picciole et prò eis Benedicto Buglioni pie-
tori prò pictura figure Marie Virginis qua usa est
etc in diebus et Ebdomeda Sancta.
F. - lib. 4-10. Dipintura.

(Arch. idem, Cod. idem, a c. 105).

VI.

Benedetto (soprannomato Buglioni) di Bernardo
d'Antonio sposa Lisabetta di Nicolò di Mariano
di Piero Moro circa il 21 d'agosto 1489, e riceve
F. 250 larghi di dote.
loading ...