L' arte: rivista di storia dell'arte medievale e moderna — 24.1921

Page: 129
DOI issue: DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/arte1921/0157
License: Free access  - all rights reserved Use / Order

0.5
1 cm
facsimile
129

BOLLKTTIXO BIBLIOGRAFICO

63. Labaokssa (R.). Là Scuòla di Posillipo.
(In Rassegna d'Arte an/ira r moderna, VII; 9-10,
settembre-ottobre 1020).

Note sull'origine e sullo sviluppo della Scuola da quando
Antonio Pitico olandese insegnò paesaggio all'Accademia
di Belle Arti napoletana.

X. Iconografia, iconobiologia, biografia, fonti,
documenti, spigolature, cataloghi, guide, ma-
nuali.

64. Mali; (Emile). /.'iconographie jrancaìse et
l'art italien au XIV siìcle et au début dn XV. (In
La Nenie de l'Art ancien et moderne, n. 202,
t. XXXVII 2 *• année, janvier, 1920).

(>=;. In., /(/. (Ini lil.. Il, h. 20), février 1020).

66. Ceulenkkr (A. De). La Charité romaine
dans la littérature et dans l'art, Anvers, imp. K.
Sccclle, 1920. (In Annoiti de V Acadéuiìe nivale
d'Archeologie de Helgìquc).

Studio della origine della leggenda raccolta nei «Farta
et Dieta memorabilia » offerti da Valerio Massimo all'im-
peratore Tiberio vetSO l'anno 31; quindi delle riproduzioni
e delle varianti della leggenda in altri scrittori antichi e
medioevali, come delle rappresentazioni che ne furono
tratte da scultori e da pittori.

()-. Calza (G). L'arte magica di Salomone nella
tradizione letteraria ed artistica. (In Ho/lettino della
Commissione archeologica comunale dì Roma,
a. XLVI (1918), fase. I-III, Roma, 1920.

Un amuleto magico (già pubblicato dall'A. in Noti$Ì4
Scavi, 1917, fase. 10-12, p. 326 e segg.) lo ha mosso a ri-
prendere in esame la figura di Salomone per la parte da
lui avuta nella magia. v

08. Forti (Achille). Studi su la Flora della
pittura classica veronese. Francesco Morirne e Gi-
rolamo dai Libri pittori naturalisti. Verona, tip.
cooperativa, 1920.

l.'A. non esamina soltanto l'opera dei due maestri ci-
tati nel frontespizio, ma anche del Ptsanello, di Stefano da
"Zevio, di Ranuccio d'Arvari, di Domenico Morone, ecc.
Ci auguriamo che faccia suo studio anche gl'insuperabili
disegni di fiori del PisSnello.

09. Reinach (Adolphe). Recueil Milliet.
Textes grecs et latins relati/s à l'histoire de la pela-
ture ancienne publiés, traduits et commentis. Tome T.
Paris, librairie ('. Klincksieck, 1921.

La raccolta, della quale aveva preso l'iniziativa il rim-
pianto Paul Milliet, oggi ha principio col i" voi. di Adolfo
Reinach. caduto da eroe sulle Ardenne. Ne prese la cura,
con sapienza e con pietoso affetto, Salomone Reinach, Io
zio del giovane, che promette, se i tempi volgeranno meno

infausti pei' il libro, di curare anche il 20 volume relativo
alla storia dell'architettura, della scultura, della glitica, ecc
Il manoscritto, pronto per la stampa, formerà, insieme con
questo volume, monumento di onore al giovane rapito bar-
baramente agli studi.

70. Schi.osser (Julius). Materialen zur Quellen-
kuude der Kunstgeschichte, VII Heft, Die Geschicht-
schreibitug des Barocks und der Klassizismus. (In:
Sitziingsberichle dell'Acc. delle Scienze in Vienna,
Voi. 195, Disp. 3) - VITI Heft. Die italienische
Ortslitcratur (in id.. voi. 195, disp. 5) - IX Heft.
Die Kunstìehre des 17 und 18. Jahrliunderts (In
li/., voi. lofi, disp. 2) X Heft. Registcr (zugleich
Gesamtbìbliographie) und Inhaltsùbcrsicht zìi sàm-
tlichen Heften (In: /(/.. voi. 1-965, disp. 5).

I 'A. ha fatto seguire rapidamente questi studi sui mate-
riali desunti dalle fonti della storia dell'arte, a quelli ini-
ziati nel 191.S sulle fonti medioevali, e sul primitivo rina-
scimento, continuati nel 1916 sul Cinquecento, nel 1917
sulla teoria artistica della prima metà del '500, nel 1918
sul Vasari, nel EQ2Q sulla letteratura artistica del Manie-
rismo.

71. I.oumykr (G.j. Les traditions techniques de
la Pelature medievale, Bruxelles et Paris, librairie
G. van Oest et ('. 1920.

Nella prima parte è Io studio delle origini e degli autori
primitivi di trattati tecnici, delle influenze bizantine, si-
riache e arabe, dei grandi formulari dell'età romanica (i
libri d'Eraclio e V Knciclopedia del monaco Teofilo), delle
fonti tecniche nella seconda metà del Medioevo. Nella se-
conda parte è lo studio delle origini e dell'evoluzione dei
metodi nella pittura medioevale, in affresco, tempera, mi-
niatura, cera ed olio. Nella terza parte, infine, sono prese
in esame le materie coloranti utilizzate nella pittura lungo
il Medioevo.

72. Ricci (Seymour de). Les jeuìllets perdus du
manttscrìt de Léonard de Vinci sur le voi des oiseaux.
[In Mclanges offerts à M. limile Picot par ses
mais et ses élèves, Paris, librairie Damascène Mor-
Sand, 1923).

Citiamo questa pubblicazione di data non recente, perché
i tre fogli di M. Fairfax Murray furono venduti il 5 febbraio
del 1920 a Londra, da Sotheby. a ignoto acquirente.

73. Mauceri (Enrico). Nuove notizie intorno
alla pittura e scultura del Rinascimento in Messina.
(Estratto dagli Atti dell' Accademia Peloritana.
anno CI.XI-, voi. XXIX, Messina, tip. Guerriera,
1920).

Aggiunte alla nota pubblicazione che ne fece La Corte
Cailler: riguardano il padre, il fratello maggiore, la moglie
di Antonello da Messina, il luogo di sepoltura del grande
maestro, poi gli scultori Bernardino Nobile, Antonello
Fieri, Giovanni de li Marinati. Antonello (lagini, fiiovan
Domenico Mazzolo.

L'Artt. XXIV, 17.
loading ...