L' arte: rivista di storia dell'arte medievale e moderna — 22.1919

Page: 108
DOI issue: DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/arte1919/0130
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
KUFUS G. MATHER

108

i. Lisabetta el sechondo Jachopa dj Nicholò
di Mariano di Piero Moro borsaio e di Ma Tifa-
sua donna e figliuola di Ser Bartolomeo di Bo-
naiuto nata adj 5 di febraio 1468, de avere adj
17 di settembre 1487 F. ccl sol. xj den. 1 a oro
larghi per F. 45. 2 larghi contantj per valuta di
F. 205 di moneta a 22 per cento che Messer
Trofìlo di Messer Francesco Chalchagnj promutò
nel Comune adj 16 di settembre 1472 per anni 15.
F. 250.

Anne avuto adj 25 dj aghosto 1489 F. sessanta-
dua sol. xij den. viiij larghj per °/+ (quarto) per
lei a Benedetto di Giovanni schultore suo marito
avutj da Nicholò Machiavellj Kamerario al
Monte. F. 62 sol. 12 den. 9.

Posto Benedetto suo marito al Libro Bianco
non ite (non andate) a 7 per cento c. 734 F. 187.
18. 7. F. 250. 11. 1.

(Archivio di Stato, Ufficio del Monte delle Doti
Libro Nero 1471-1497, Cartapecora segnato N. 13
a c. 60).

VII.

Benedetto Buglione muore l'8 marzo 1520
(stile fiorentino). Dopo la morte di Benedetto
vari curatori sono nominati per sua moglie, Ma
Lisabetta di Nicolò di Mariano di Piero Mori,
che è mentecatta, e il 14 febraio 1529 (stile fio-
rentino) Domenico e Zanobi Mori e Santi di Mi-
chele, scultore, sono autorizzati a riscuotere il
bilancio (F. 187 sol. 18. 4) della dote di detta
Ma Lisabetta nel periodo di anni 15 e in 45 paghe.

1. In margine: dota

t yhs MDXXIII

Benedetto di Giovanni di Bernardo Buglione
de avere addi XII di marzo 1523 (s. f.) F. centoot-
tantasette larghi sol. xviii den. iiii larghi guada-
gnati adi xxii d'aghosto 1489 per dota della Li-
xabetta di Nicholò di Mariano di Piero sua donna
levatj da Libro Rosso C a c. 162 - F. 187. 18. 4
sono licenziatj.

t Mori detto Benedetto fino l'anno 1520.

Mariano di Nicholò Mori churatore della sopra-
detta Ma Lixabetta fece fine all'erede di detto
Benedetto fu suo marito per detta somma di
F. 187. 18. 4, charta di detta fine per mano di
Ser Ant° Parentj sotto dj 27 d'aghosto 1522, Rogito
di detta chura per detto Ser Ant°.

f Nota che Mariano Morj churatore di sopra
è morto et Alessandro di Nicholò di Mariano
Morj suo fratello prese la chura di detta Ma Li-
xabetta charta di chura per Messer Chimentj dj
Giovanbattista Ruffolj sotto suo dj charta di
sentenzia e chura per Messer Mariano da Ri-

chanatj judice de' quartieri di Santo Spirito e
Santa della ciptà di Firenze sotto dj 23 di

gennaio 1525 (s. f.) e cosj glj dette autorità di
Rischuotere le paghe ghuadagnate e da ghuada-
gnarsj. Addi 14 di febraio 1529 (s. f.) posta con-
dizione delle paghe di F. 187 sol. 18 4 larghj che
Domenicho di Domenicho Mori e Zanobi di Giu-
liano Mori e Santi di Michele schultore e ciaschuno
in tutto le piglino da oggi a anni 15 coè paghe 45
di licenza di Domenicho di Domenicho Morj pro-
churatore di Ser Mariano di Moro di Mariano
Morj churatore di Ma Lixabetta mentechatta
chondizionara detta Ma Lixabetta in detto cre-
dito per le sue Bagoni dotalj mediante la mort
di detto Benedetto e Ila fine per lei fatta aglj
eredj di detto Benedetto charta di fine per Ser
Ant.° Parentj addi 27 d'aghosto 1522 charta di
chura per Ser Ant.° detto sotto suo dj carta di
prochura per Ser Bastiano di Ser Charlo da Fi-
renzuola addj 9 di giugno 1529.

(Archivio di Stato, Ufficio del Monte da 7 %,
Libro Deb. e Cred. I, 1523-1524, a. c. 566).

t MDXX (stile fiorentino)

1. marzo

Betto Buglione Schultore Rechato jn San Lo-
renzo - adj 8.

(Archivio di Stato, Ufficio della Grascia, Libro
dei Morti, 1506-1560, a. c. 391').

VIII.

Lisabetta di Nicolò di Mariano Mori muore il
31 maggio 1531 senza lasciare figluoli e suo nipote
Mariano di Alessandro di Antonio Mori riceve
intera la sua eredità.

1. Maggio M. D. xxxj

M.a Lisabetta donna fu di beto bulonj - Adi 31
Recata in S.t0 Jacopo Soprarno.

(Archivio di Stato, Arte de' Medici e Speziali,
Libro de'Morti 1530-1543, segnato Arti 6, Cod. 250).

2. | M. D. xxxiiij

Benedetto dj Giovannj di Bernardo Buglionj
de avere addj 9 dj marzo 1534 F. cento ottanzette
sol. xviij den. iiij guadagnati addj 22 d'agchosto
1489 levatj a suo chonto dal Libro Rosso s.° F.
c. 566-F. 187. 18. 4.

Che Domenico di Domenico Morj et Zanobj di
Guliano Morj et Santi di Michele Schultore
caschuno di loro in tutto piglino le paghe dj detto
chredito tutto djcenbre 1544. Apartenghono a
Mariano dj Alexandro dj Nicholò Morj erede in
tutto ab intestato della sopra scritta Ma Lisabetta
sua zia paterna carta di aprensione dj eredità
loading ...