L' arte: rivista di storia dell'arte medievale e moderna — 14.1911

Page: 161
DOI issue: DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/arte1911/0193
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
LA COLLEZIONE MONI)

USCITO a Londra dalla Casa Editrice di John Murray, in due volumi magnifici, con

v moltissime illustrazioni e portafoglio di fototipie di somma bellezza, il Catalogo della
Collezione Mond,' scritto dal noto critico dott. Jean Paul Richter e rivestito di forma inglese
veramente magistrale, da una distinta signora, miss Cameron Taylor, collaboratrice del Richter
in altri suoi lavori. Il libro è condotto con metodo rigoroso e nei due grossi volumi rivela
una notevole ricchezza di critica, di osservazione e di idee nuove. Cosicché, più di un sem-
plice catalogo è veramente un trattato d’arte. In questa pubblicazione vediamo il lavoro di
un uomo di giudizio maturo, dotto, come tutti sanno, di una intelligenza critica non comune,
che approfittò, inoltre, della lunga amicizia avuta col sommo critico del tempo suo, il senatore
Giovanni Morelli, e che ora occupa uno dei primi posti fra i suoi seguaci. Quasi vent’anni
dopo la morte dell’illustre iniziatore della critica d’arte logica e scientifica, noi vediamo con
soddisfazione uscire questo libro, il di cui autore si mette senz’altro sotto la bandiera del
Morelli, dichiarandosi superbo di poter professare tutta la sua riconoscenza verso il pioniere
dei moderni conoscitori dell’arte italiana.

Di altri scrittori d’arte il Richter si occupa poco, forse troppo poco, perchè in diversi
particolari specialmente in ciò che concerne ricerche d’archivio, si dimostra non sempre
all’altezza delle scoperte moderne.

Però nel complesso il libro è da qualificare come opera classica nel suo genere e indi-
spensabile per la conoscenza di molti argomenti del vasto campo dall’autore investigato con
rara competenza.

L’opera è un degno e splendido monumento alla memoria del distinto scienziato, che
radunò la collezione dal libro illustrata e il cui ritratto adorna il frontespizio del primo volume.

Il catalogo incomincia con un elenco dei quadri, con la data deH’acquisto, col nome del
possessore antecedente e coll’attribuzione che allora portava il dipinto. Questo elenco è
seguito nel primo volume da un’introduzione storica che occupa cinquanta pagine. Detto poi
in essa di alcune collezioni dai tempi di Carlo I in poi, e delle varie circostanze che con-
tribuirono alla loro formazione, esposta minutamente la storia dell’origine e dello sviluppo
della Galleria Nazionale, l’autore ci fornisce particolari interessanti sulle ragioni che indus-
sero il dott. Mond, più di venticinque anni or sono, a divenire collezionista. Nel 1884 egli
affidò al dott. Richter l’incarico di formare una raccolta rappresentativa d’arte italiana e,
avendo la massima fiducia nel suo acume critico, lo lasciava assolutamente libero, riuscendo
cosi, (come può accorgersi chi studia questo libro e le sue tavole) a formare una collezione

1 The Mond Collection : An Appreciatìon, by J. taining 41 plates. (London, John Murray. £, 15, 15 sh,
P. Richter, Ph. D. With numerous illustrations in net.).

Photogravure & Half-tone. Two vols. & Portfolio con-

UArtc. XIV, 21.
loading ...