Atti della Società di Archeologia e Belle Arti per la Provincia di Torino — 7.1897

Page: 142
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/attisoctorino1897/0156
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
ARMILLE DI BRONZO

SCOPERTE A MONTALTO DORA

Sul versante nord-ovest del colle, sopra cui sorge il
castello di Montalto Dora (Ivrea), a circa un centinaio di
metri in basso del castello, alla profondità di un metro,
furono scoperte tre armille di bronzo, le quali, raccolte
dall'on. senatore ing. Severino Casana, proprietario del
castello e delle terre circostanti, furono da lui cortesemente
presentate alla nostra Società, nell'adunanza del 18 di gen-
naio 1898, per mezzo del socio corrispondente il cavaliere
Edoardo Calandra.

Il cav. Luigi Cantù, nostro socio corrispondente, con la
sua ben nota maestria, riprodusse queste armille nella ta-
vola fototipica qui unita (tav. V), la quale dispensa da qua-
lunque descrizione. Basterà notare che sulla maggiore sono
impressi undici gruppi di cerchietti concentrici, i quali si
riducono a dieci sulla mezzana e a nove sulla minore ; e
che i diametri delle tre armille sono i seguenti:

i° diam. massimo interno in alto m. 0,10, in basso m. 0,095

» minimo

20 » massimo

» minimo

30 » massimo

» minimo

» 0,068 » » 0,065

» 0,091 » » 0,085

» 0,065 » » 0,060

» 0,077 * » 0,072

» 0,060 » » 0,055.

Tutte e tre hanno lo spessore di un millimetro, e pesano
l'una gr. 75, la seconda gr. 50, la terza gr. 41.

Queste tre armille di tipo gallico sono notevoli perchè
mostrano di essere state destinate ad ornare il medesimo
loading ...