Atti della Società di Archeologia e Belle Arti per la Provincia di Torino — 7.1897

Page: 312
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/attisoctorino1897/0326
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
TOMBA DELL'ETÀ ROMANA

SCOPERTA A SUSA

Nell'ultima settimana dello scorso^ gennaio, scavandosi
una fogna nella località detta dei Cappuccini, alla distanza
di m. 1,50 dal muro nord di un fabbricato di proprietà del
Municipio, e a m. 70 dal muro di cinta nord della stazione
ferroviaria, a destra appena fuori del passaggio che inter-
cede fra l'orto dello stabile ad ovest e la chiesa di San-
t'Evasio ad est, si rinvenne, a due metri precisi di profon-
dità, una tomba formata di cinque tegoloni piani (m. 0,54 X
0,45) coi margini sporgenti, disposti a cassa. L'interno era
pieno di terriccio. Accanto a questa tomba, infìssa vertical-
mente nel terreno, vi era un'olla di terra gialla, a pareti
spesse. Fu rotta col piccone, è intera la parte inferiore alta
m. 0,66 ; essa aveva il diametro massimo di m. 0,30.

Ho raccolto i frammenti dell'olla, che forse si potrebbe
ricostituire intera. Dentro essa vi erano due vasi con collo
lungo e manico, di colore rosso gialliccio, alti circa m. 0,28,
con pareti sottili e molto rovinati. Tutti questi vasi erano
pieni di terra nera.

Presso essi si trovarono due balsamarii di vetro verdo-
gnolo, l'uno alto m. 0,12, l'altro alto m. 0,08; entrambi col
ventre di forma tronco-conica (diam. della base 0,035 e °>°3)
e con collo lungo con orlo sporgente. Si rinvennero ancora
un pezzo di marmo di Foresto lavorato, una moneta di
loading ...