Atti della Società di Archeologia e Belle Arti per la Provincia di Torino — 7.1897

Page: 377
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/attisoctorino1897/0391
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
UN

MUSAICO INEDITO

IN : .\fi- f

GRAZZANO (MONFERRATO)

Trovasi questo musaico (i) nella chiesa parrocchiale di
Grazzano e fa da pavimento ad una tomba riposta in un
angolo dell'altare della Vergine, a sinistra di chi guarda.
Misura metri i e centimetri 22 di lunghezza, e centimetri 86
di larghezza. Il contorno è guasto e frammentario. Forse
non è che una parte di un musaico maggiore a noi ancora
sconosciuto o perduto.

L'entità sua nòn è tale da poter competere coi celebri
musaici di Ravenna, e con quelli classici dei primi secoli
di Roma cristiana ed anche con altri del Piemonte (2) : i
primi stanno in alto nelle catedrali come tesori di bellezza
dopo aver trascorso secoli di profonda barbarie; questo
invece sen giace nel secreto d'una vecchia badia ridotta a
tempietto di campagna e riesce appena a nascondere la sua
nullità artistica in un ricercato simbolismo.

(1) Sento qui il dovere di esprimere tutta la mia riconoscenza al
prof, conte C. Cipolla, che mi presentò al benemerito prof. A. Venturi;
all'avv. Pia, il quale non senza superare certe difficoltà, fin dal set-
tembre del 1902, riusciva a darci la qui riprodotta fotografia del musaico;
al prof. Cornelio e al preside prof. Pozzi, entrambi benemeriti del Regio
Liceo di Casale Monferrato.

(2) Aosta, Ivrea, Vercelli, Casale, Acqui, ecc.
loading ...