L' arte: rivista di storia dell'arte medievale e moderna — 13.1910

Page: 314
DOI issue: DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/arte1910/0356
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
314

CORRIERI

Cannicci, l’uno, anche fra le scorrettezze, sempre for-
tissimo evocatore di vita in ogni segno, l’altro svol-
gente come il ritmo di una eterna elegia fra la grigia

ottimo catalogo della mostra permette di rintracciare
abbastanza facilmente presso i proprietari, un ritrat-
tino di Tranquillo Cremona, vari studi del Palizzi,

Beppe Abbati : Buoi al carro. Propr. Gordigiani.

armonia della campagna toscana. E intorno ed ac-
canto a loro altre nobilissime figure d’artisti ; Silvestro
Lega e Vincenzo Cabianca, Telemaco Signorini, il

pitture e disegni di Niccolò Barabino, impressioni de-
liziosamente schizzate dall’Ussi, due quadri del Fon-
tanesi, non fra i migliori di lui, alcune tele del Gor-

?

Giovanni Fattori : Il bollo. Propr. Palmieri.

battagliero alfiere dei macchiaioli che seppe meglio
combattere che disegnare, e Beppe Abbati, Nino Costa
e Cristiano Banti, Adriano Cecioni e Giovanni Fo-
ca rei i.

Nè è possibile in un breve corriere parlare di tutto
e di tutti; solo noterò fra le opere esposte e che un

digiuni fra cui migliore di tutte il giovanile autori-
tratto, vari quadretti di quel piacevole animalista che
fu Eugenio Cecconi, un paesaggio di Mosè Bianchi,
molte acqueforti del Fattori e del Signorini, alcune
sculture del Cecioni, del Bartolini, di Pio Fedi, del
Bastianini e finalmente più che cento pezzi di quella
loading ...